Palazzo De Gaetani: il direttivo di Trame fa chiarezza

Palazzo De Gaetani: il direttivo di Trame fa chiarezza
1 Ottobre 2018 Federica Castiglione

In riferimento alle operazioni di identificazione degli occupanti di Palazzo De Gaetani nel quartiere San Berillo di Catania che si sono svolte lo scorso 27 settembre e riportate da numerosi organi di stampa, il consiglio direttivo dell’associazione Trame di Quartiere  vuole fare chiarezza in merito allo stato edilizio di Palazzo De Gaetani e agli interventi di recupero da parte del proprietario e dalla stessa associazione che hanno permesso oggi lo sviluppo di attività di inclusione sociale e culturale a San Berillo.

Il quartiere San Berillo di Catania è caratterizzato da un’alta presenza di edifici abbandonati che versano in uno stato di degrado fisico avanzato.  Nel novembre del 2015 il Comune, a seguito del crollo di un palazzetto a San Berillo, ha emesso un’ordinanza sindacale nella quale veniva intimato ai proprietari a mettere in sicurezza i propri edifici. Dalla nostra esperienza diretta risulta che solo alcuni proprietari hanno provveduto ad interventi di messa in sicurezza che hanno per lo più riguardato il pericolo di caduta di calcinacci su strada, molti altri hanno ignorato l’ordinanza.

Nel caso specifico di Palazzo De Gaetani, il proprietario, in risposta alle ordinanze del Comune, ha sempre ottemperato alle disposizioni del Comune di Catania intervenendo puntualmente con lavori di messa in sicurezza e interventi di pulizia igienico sanitaria del Palazzo, a differenza di molti altri proprietari assenteisti. Lo ha fatto, in particolare, in due occasioni, la prima a seguito di un incendio scoppiato nel 2012, con interventi di messa in sicurezza dello stabile e in una seconda occasione, dopo il crollo del 2015, con lavori di messa in sicurezza e miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie. Nel dettaglio il proprietario si è occupato di realizzare il tetto dell’intero edificio e di ripulire, con l’aiuto dei volontari di Trame di Quartiere e degli occupanti che abitano i piani superiori del palazzo, il cortile interno e parte delle stanze del 1° piano.

Con l’avvio del progetto Trame di Quartiere, nel settembre del 2015 sono state completamente ristrutturate le botteghe di via Pistone che oggi sono pienamente fruibili al pubblico. La nostra presenza e la collaborazione con il proprietario ha permesso una continua manutenzione dello stabile che da nessun documento ufficiale risulta in pericolo di crollo come erroneamente riportato da alcune testate.

Il progetto Trame di Quartiere nasce dalla visione dei suoi soci e dalla lungimiranza del proprietario di Palazzo De Gaetani che decide di dare in comodato d’uso le botteghe di via Pistone. Si tratta di un’esperienza inedita nella città di Catania, dove un privato proprietario di un immobile abbandonato decide di mettere a disposizione alcuni suoi spazi per restituirli alle comunità attraverso la promozione e realizzazione di attività sociali e culturali. Oggi il centro di Trame è un luogo che è stato visitato da centinaia di persone in occasione delle diverse iniziative organizzate dai soci. Al suo interno è presente un allestimento permanente sulla storia del quartiere, i suoi spazi ospitano quotidianamente attività organizzate dagli stessi abitanti che trovano in Trame un luogo di aggregazione che prima non esisteva.

La nostra esperienza è stata riconosciuta a livello nazionale come una buona pratica dove il recupero di immobili abbandonati e attività di inclusione sociale trovano un connubio positivo. Tale riconoscimento è avvenuto in diverse occasioni tra le quali segnaliamo la conferenza nazionale “Futuro Periferie” promossa dal Mibact nel giugno 2017.  Tra le varie progettualità che Trame di Quartiere  porta avanti insieme agli abitanti, nel quartiere e all’interno di Palazzo De Gaetani, ci preme mettere in evidenza come il tema dell’abitare, centrale in un quartiere come San Berillo, sia stato da sempre per noi oggetto di studi e sperimentazioni. Segnaliamo a tal proposito un progetto di housing sociale, in fase di valutazione da parte di Fondazione con il Sud, che darebbe la possibilità non solo di ristrutturare Palazzo De Gaetani per realizzare alloggi per fasce sociali deboli e una foresteria sociale nel primo piano, ma anche di attivare nuove opportunità economiche e sociali per gli abitanti, promuovendo processi partecipativi.

Ovviamente realizzare tutto ciò non è stato semplice, ma grazie al contributo di altre associazioni che hanno sostenuto il progetto e soprattutto grazie all’impegno, anche economico, del proprietario tutto questo è stato possibile.

Il Direttivo di Trame di Quartiere

Promosso da
Partner del progetto
Partner Tecnici
Media partner